“Manfredonia, la porta è sempre aperta”

Condividi

la porta e sempre aperta_castellola porta e sempre aperta_porto

la porta e sempre aperta_sleonardo

Presentata la campagna di comunicazione mirata alla sensibilizzazione all’accoglienza e all’ospitalità. La città si riprende il ruolo di “Porta del Gargano”.

“Manfredonia, la porta è sempre aperta”. Con questo accattivante slogan, che strizza l’occhio sia al turista che, soprattutto, a residenti ed operatori commerciali, è stata ufficialmente lanciata dall’Agenzia del Turismo la campagna di comunicazione mirata alla sensibilizzazione dell’accoglienza e dell’ospitalità.

Un’impostazione grafica ed un messaggio diretti e di semplice comprensione: un tipico portone mediterraneo convivialmente spalancato con solarità su tre inconfondibili luoghi simbolo di Manfredonia, ovvero il Castello, l’Abbazia di San Leonardo ed il Faro del Molo di Levante.

Con questa campagna, presentata ieri sera presso il Comune di Manfredonia, alla presenza del Presidente Michele De Meo, del sindaco Angelo Riccardi e dei soci, l’Agenzia, anche attraverso un astuto gioco di immagini e messaggi testuali, vuol concretamente far riacquisire alla città il ruolo di “Porta del Gargano”, attribuitogli per meriti geografici negli anni ’60, ma smarrito nel corso del tempo a causa di non esaltanti scelte di sviluppo economico.

“Manfredonia, con la sua gente aperta ed accogliente, si candida a diventare la capitale dell’accoglienza turistica del Gargano”, recita, non a caso, la didascalia a supporto delle immagini del fotografo Angelo Torre.

Dunque, una campagna di comunicazione che alle sue spalle ha una strategia ben calibrata e che sarà supportata da diversi strumenti sia tradizionali che non convenzionali: passaggi radiofonici sulle principali radio interregionali, campagna affissioni (6×3, 70×100 e 100×140) e web, cartina topografica A3 planning in doppia lingua, folder con il ‘Decalogo Città Ospitale’ da distribuire a tutti gli operatori economici per sensibilizzare l’adeguamento dei servizi ad un certo livello qualitativo,  Card ‘Manfredonia Turismo’ da consegnare a tutti gli ospiti delle strutture ricettive della città che potranno accedere  – con costi agevolati – ad una serie di servizi erogati da attività commerciali convenzionate con l’Agenzia del Turismo – riconoscibili poiché esponenti di un appassito adesivo all’ingresso (tale azione gode di accordi preventivi con le locali sedi di Confcommercio e Confesercenti) – , distribuzione di flyer fustellati, zerbini caratteristici per gli ingressi delle attività commerciali, addobbo di Piazza del Popolo e di Corso Manfredi – già istallate le prime fioriere – , ed alcune iniziative virali di “ambient marketing” che, nei prossimi giorni, animeranno e sorprenderanno  – per questo faranno molto parlare di sé – le principali vie del centro storico sipontino.

 “Questo è un territorio che sì vuole risposte, ma che è anche disposto e capace di mettersi in gioco – ha spiegato il Presidente De Meo, dopo aver illustrato i lusinghieri risultati ottenuti nei primi cento giorni d’attività-. Manfredonia e la sua Agenzia, in breve tempo, sono divenute, nei confronti di importanti soggetti come la Regione Puglia e PugliaPromozione, il punto di riferimento politico ed operativo per tutto il territorio. Siamo la ‘Porta del Gargano’ e ci riappropriamo di questo ruolo non solo per motivi meramente geografici. Manfredonia con le sue peculiarità e nuove strategie di sviluppo , diventa trampolino, città a servizio logistico e promo-commerciale della Montagna del Sole. Per questo non restiamo a guardaci l’ombelico – ha concluso De Meo-. Allargheremo il raggio d’azione alle altre città del Gargano, al fine di creare un sistema forte che parli una sola lingua e che si muova in maniera compatta, senza campanili e ritrosie di sorta”.

 “Il messaggio della porta sempre aperta, dovrà essere il passepartout dei sipontini – ha ribadito Saverio Mazzone, uno dei creativi che ha elaborato la campagna di comunicazione-. Direi che il principale fruitore di questa ‘operazione mediatica’ sia proprio il cittadino, che deve impegnarsi a sviluppare un maggiore senso di ospitalità ed accoglienza che noi del Sud Italia abbiamo come apprezzata dote naturale. In definitiva abbiamo pensato anche ad una campagna di comunicazione che esaltasse le bellezze di Manfredonia: un territorio dall’offerta assolutamente completa e variegata, come dimostra la scelta di utilizzare le immagini del Castello (cultura e storia), Abbazia di San Leonardo (religione e storia) e il Faro del Molo di Levante (mare, folkore, natura, enogastronomia)”.

 “Finalmente Manfredonia ed i suoi cittadini prendono coscienza della propria identità e delle proprie potenzialità, elementi sui quali si deve cominciare a costruire il futuro – ha fatto eco Andrea Pacilli, un altro curatore della campagna di comunicazione -. Adesso che abbiamo capito chi siamo, possiamo capire cosa vogliamo fare da grandi. Non è più il tempo di alibi e tentennamenti di sorta: Manfredonia è una località turistica e questo segmento economico può produrre reddito ed occupazione”.

 Soddisfazione e compiacimento per il lavoro svolto dall’Agenzia, sono stati unilateralmente espressi dal sindaco Riccardi. “In pochi mesi abbiamo già centrato il nostro obiettivo: il turismo è al centro dell’azione politica, istituzionale, amministrativa ed economica di questa città – ha sottolineato il sindaco-. Checché se ne dica, la parola turismo è tornata di moda a Manfredonia, tutti ne parlano e si interessano all’argomento. L’Agenzia è stata un ottimo stimolo per riaccendere il confronto, il dibattito e la riflessione sullo sviluppo e sul futuro di questo territorio che da troppo tempo sembravano inchiodati in un limbo. Quello del turismo è un tema delicato e per vedere copiosi frutti c’è bisogno di tempo e di pazienza. I detrattori, gli invidiosi ed i ‘Solone’ di turno che tanto si dimenano, non fermeranno il virtuoso processo avviato dall’Agenzia. A Manfredonia – ha concluso Riccardi –, turisticamente parlando, c’è ancora molto da fare. Tutti siamo molto fiduciosi e confidiamo nelle grosse potenzialità e nei ampi margini di crescita del territorio. L’Agenzia è già riuscita a portare avanti un lavoro senza precedenti sia per quantità che per qualità”.

Insomma, chi ben comincia è a metà dell’opera. Ladies and gentlemen you are welcome in Manfredonia!

Ufficio Stampa Manfredonia Turismo – Agenzia di promozione del territorio

Articoli correlati:

I commenti sono chiusi