La Via Sacra Longobardorum

Mappa Via Sacra LongobardorumLa Via Sacra Longobardorum (la Via Sacra dei Longobardi) in Capitanata, viene scandita da santuari posti in successione ed a distanza regolari: Santa Maria di Stignano e di San Matteo in territorio di San Marco in Lamis, la Grotta di San Michele in Monte Sant’Angelo, San Leonardo di Siponto a Manfredonia e infine, il Santuario dell’Incoronata a Foggia. E’ l’antica strada che i pellegrini percorrevano venendo dalle regioni settentrionali. Lungo la “via” sorgevano cappelle votive e c’erano luoghi di sosta con pozzi che, col tempo, sono diventati abbazie famose, come quelli di San Giovanni in Lamis, oggi Convento di San Matteo, e di San Leonardo di Siponto. La “via” segna un percorso di sviluppo spirituale progressivo e da affrontare per passaggi successivi: è una strada devota da percorrere interamente perché rappresenta il percorso di conversione che il cristiano è chiamato a compiere.

Il cammino di conversione inizia con la benedizione di Maria santissima di Stignano, prosegue nel segno di San Matteo, P. Pio, San Michele e San Leonardo “nostri avvocati”; termina con l’abbraccio dolcissimo della Madonna Incoronata di Foggia.


La Madonna di Stignano è la “Paradisi Porta” attraverso la quale Dio dona agli uomini il suo Figlio unigenito, Gesù nostro fratello e redentore, ed esorta i pellegrini a vivere le promesse battesimali seguendo le orme del suo Figlio: “fate quello che egli vi dirà”.

San Matteo col suo vangelo rappresenta la “Via della Parola di Dio”. P. Pio e San Leonardo sono esempi splendidi di uomini che hanno seguito fino in fondo il Vangelo.

La Grotta di San Michele è il punto culminante dell’itinerario spirituale del pellegrino, dove l’uomo si trova solo con la sua coscienza, sospeso sulla montagna fra cielo e terra, pronto a dire a Dio e agli Angeli suoi un “si” o un “no” semplice e definitivo.

La Vergine Incoronata di Foggia rappresenta ancora la “Felix coeli porta” attraverso cui gli uomini, finalmente pacificati, entrano nella casa del Signore.

Il santuario dell’Incoronata di Foggia è la tappa finale della Via Sacra Langobardorum ma è esso stesso al centro di una specifica zona di influenza costituita dal percorso della transumanza, da vaste zone della Basilicata, da tutta l’area del Subappennino occidentale e dalla Daunia centro meridionale fino ai piedi delle Murge.

 

DETTAGLI TECNICI:

Tipologia di itinerario: Culturale – Spirituale

Lunghezza e durata del percorso: 156 Km., 2 ore, 27 minuti (i dati sono riferiti ai tempi di spostamento senza tener conto delle soste)

TARIFFE INTERA GIORNATA:

DA 1 A 20 PERSONE: € 5,00 a persona

PER GRUPPI FINO A 50 PERSONE: € 3,00 a persona

BAMBINI UNDER 10 ANNI: GRATIS

N.B.: Per richieste di gruppi scolastici verranno effettuati dei preventivi personalizzati.

Per pranzi con menu turistici presso ristoranti convenzionati oppure per altri servizi turistici (pernottamento, acquisto di prodotti tipici e souvenir, servizio taxi, ecc.) non esitate a contattarci.

Articoli correlati:

Commenti chiusi