TREKKING “ALLA SCOPERTA DEL GARGANO PIÙ SEGRETO E MENO CONOSCIUTO”

Condividi

Programma Settimanale delle Escursioni

 

DOMENICA. Monte Sant’Angelo, lAbbazia e gli Eremi di Pulsano.

Nella mattinata, visita di Monte Sant’Angelo (patrimonio UNESCO) con il santuario di San Michele Arcangelo, la basilica di Santa Maria Maggiore, il battistero di San Giovanni in Tumba, detto anche “tomba di Rotari”, ed il caratteristico “rione Junno”. Nel pomeriggio, a scelta: trekking leggero lungo il sentiero Tomaiolo-Pulsano, con visita alla bizantineggiante Abbazia di Santa Maria (VI sec. d.C.) oppure escursione naturalistica agli “eremi del silenzio” lungo la valle Campanile di Coppa La Pinta.

eremi del mulino

LUNEDI. Il Monte Calvo.

Dalla località Canale del Conte (San Giovanni Rotondo) ha inizio il sentiero di montagna che da 747 m/slm, porta agli 840 metri della Caserma Forestale, ai 924 m. della Coppa d’Incero, ai 949 m. di Monte Calvello e, infine, ai 1.065 m. di Monte Calvo, la cima più alta e panoramica dell’intero promontorio. Al rientro, dalla Piana di Monte Calvo a Monte Calvello, al Ponte dell’Amarena (687 m/slm). Lunghezza dell’intero tragitto intorno ai Quindici km.

Monte Calvo

MARTEDI. La Foresta Umbra.

Anello naturalistico all’interno della Foresta Umbra che dalla località Caserma Caritate (272 m/slm) passa per il Monte Maiori (640 m.), la Stazione Forestale (814 m.), la Torre Palermo (809 m.), la Ginestra Superiore (687 m.) e la Ginestra Inferiore (427 m.), per tornare al punto di partenza.

Un'immagine della Foresta Umbra (foto Attademo)

MERCOLEDI. La Valle degli Eremi di Stignano ed il Parco Archeologico di Castel Pagano.

Dal convento francescano di Santa Maria di Stignano (nei pressi di San Marco in Lamis) comincia l’escursione lungo l’omonima valle per visitare gli eremi della Trinità, di San Giovanni, della Maddalena, di Sant’Onofrio, di Sant’Agostino e di San Celestino V, fino a raggiungere il sito archeologico altomedievale di Castel Pagano, arroccato su uno sperone di roccia (550 m/slm).

Eremi di Stignano

GIOVEDI. Il Monte Saraceno, la Necropoli dei Dauni ed il Monte Sacro.

In mattinata, sul Monte Saraceno per visitare la necropoli illirica dei Dauni (VIII sec. a.C.) con le particolari tombe a forma di utero e, a seguire, le postazioni di vedetta della seconda guerra mondiale. La discesa viene effettuata lungo il percorso panoramico di media difficoltà che conduce alle splendide falesie della baia di Punta Grugno. Nel pomeriggio, salita sul sentiero per il Monte Sacro (872 m/slm) con visita ai ruderi della vecchia abbazia benedettina della Santissima Trinità (VI-XIII sec. d.C.) caratterizzati da un pregevole ammasso di colonne, capitelli, sculture ornamentali e pareti con affreschi o simbolici bassorilievi.

Necropoli dauna di Monte Saraceno

VENERDI. Il Canyon.

Da Vico del Gargano si diparte l’affascinante percorso all’interno di un canyon, il letto ora prosciugato che il torrente Romandato ha eroso e scavato nel corso di alcuni millenni, producendo un particolare “ecosistema” in cui si può leggere la storia geomorfologica del promontorio garganico. Il tragitto si completa, dopo una quindicina di km., nei pressi di Ischitella. Al ritorno, una gradevole passeggiata defatigante nel centro storico di Vico del Gargano, riconosciuto come uno dei “borghi più belli d’Italia”.

Canyon del Gargano (Romandato)

SABATO. La Grotta di San Michele, il Cristo nel Lago e la Riserva Naturale di Varano.

Con l’auto in direzione Cagnano Varano per la visita della suggestiva grotta di San Michele, poi verso la laguna per vedere il Crocifisso nel Lago e infine per un’escursione/passeggiata naturalistica lungo l’istmo di Foce Varano.

Croce Cristo di Varano

Dati Tecnici/Generali

DIFFICOLTA’: medio-facile ed alla portata di tutti (i percorsi sono praticabili e pressoché sicuri, ed il programma è concepito nel rispetto di una naturale progressione, sì da agevolare l’acclimatamento soprattutto fisico); EQUIPAGGIAMENTO OBBLIGATORIO: abbigliamento estivo, scarponcini, copricapo, occhiali da sole, crema protettiva, bastoni, zaino, k-way, borraccia. Eventuali optional: binocolo e fotocamera; STANDARD GIORNALIERO: ore 9,00 rendez-vous di gruppo con la guida abilitata, dalle ore 13,00 alle 14,00 breve sosta per pausa-pranzo leggero (la colazione al sacco può essere preparata anche dalla cucina dell’albergo su espressa richiesta/indicazione del cliente), intorno alle ore 17,30-18,00 rientro;

QUOTA GIORNALIERA DI PARTECIPAZIONE (comprensiva di assicurazione obbligatoria): Euro 25,00.

PER INFO E PRENOTAZIONI: Tel. 0884.660558; Email: info@dauniatur.it; Sito web: www.dauniatur.it

germania IN DER GARGANO MEHR VERSTECKTE UND WENIGER BEKANNTE 

Articoli correlati:

I commenti sono chiusi