Itinerario “Le ricchezze dell’Alto Tavoliere”: Serracapriola e Chieuti

Condividi

L’Associazione Daunia TuR propone DOMENICA 12 LUGLIO 2015 per i suoi soci e simpatizzanti un itinerario culturale alla scoperta dei comuni di Serracapriola e Chieuti. Il borgo di Chieuti sorge a 221 m s.l.m. su un colle non distante dal mare Adriatico, limitato a nord dal torrente Saccione e a sud dal fiume Fortore.

Serracapriola

Serracapriola

La località balneare Marina di Chieuti è caratterizzata da lunghe spiagge sabbiose. Il territorio chieutino comprende l’area dove sorse l’antica città di Cliternia Frentana, distrutta dai Goti nel 495 d.C. Tra il 1461 e il 1470 vi si stabilì una numerosa comunità di albanesi, giunti in Puglia al seguito di Giorgio Castriota Skanderbeg intervenuto a sostegno di Ferrante I d’Aragona contro Giovanni d’Angiò. L’impronta albanese è tuttora viva nella lingua e nella cultura locale per Chieuti. Il borgo di Serracapriola fa parte del Parco Nazionale del Gargano ed è situato al confine tra Puglia e Molise su una collina di quasi 300 metri di altitudine. Posto a pochi chilometri dal mare, il clima è di tipo mediterraneo permettendo ai cittadini di godere di un’aria molto pulita e fresca allo stesso tempo. L’abitato di Serracapriola trae le proprie origini dall’epoca federiciana e cioè quando tutta l’area del Gargano si trovava sottoposta alla sovranità degli svevi. La città venne attaccata e distrutta dai Turchi nel 1566, in una delle tante scorribande che infestavano la Puglia e proseguirono sino alla famosa Battaglia di Lepanto che nel 1571 spezzò per sempre la loro avanzata verso l’Italia. Nel 1627 la città venne colpita da un terremoto che distrusse buona parte degli edifici (in particolare religiosi), dando inizio successivamente ad una florida campagna di ricostruzione. La costruzione più antica del paese di Serracapriola è costituita da un castello eretto nell’XI secolo, al cui interno si presenta sommariamente ben conservato con ampi saloni (di cui la “Sala del Trono” in pieno stile normanno) e una serie di lunghi camminamenti che percorrono tutto il perimetro del castello. Si visiterà il convento di Serracapriola, che venne fondato nel 1536 da p. Paolo da Sestino su disegno dei frati secondo la forma della povertà richiesta dalla Regola, ma successivamente ampliato per le esigenze cui era destinato. La sua posizione tra colline e mare, circondato da tanto silenzio e ben distante dall’abitato, lo rese sempre caro ai religiosi. Fu più volte sede di studentato e di seminario serafico. Al suo interno sull’Altare Maggiore troviamo il dipinto della Madonna delle Grazie, olio su tavola, datato 1534, del pittore Francesco Tolentino. Sul lato sinistro della chiesa, Cristo Redentore, statua di 170 cm in un complesso ligneo lavorato, attribuito ad un intagliatore salentino che si ispira ai modi della scuola napoletana.


DETTAGLI TECNICI:
Tipologia di itinerario: Paesaggistico/Culturale
Località: Serracapriola e Chieuti
Grado di difficoltà: facile/turistico
Mezzo di trasporto: car pooling (condivisione di mezzi propri)
EQUIPAGGIAMENTO:
Si consiglia scarpe comode o sportive, scorta d’acqua, costume e telo da mare, cappellino, sandali antiscivolo, fotocamera e/o binocolo.

PROGRAMMA DELLA GIORNATA:
Ore 8,15 Raduno dei partecipanti in Piazz.le Ferri a Manfredonia (zona adiacente spiaggia Castello);
Ore 8,30 Partenza in car pooling (condivisione di mezzi propri) per raggiungere il centro di Serracapriola (tramite SS89, Strada Statale Adriatica/SS16 e SS16ter – 94,3 km – 1 h 17 min.);
Ore 9,50 circa Arrivo a Serracapriola, incontro con la guida locale (Guida Abilitata Regione Puglia) e inizio visita guidata del centro storico, del Castello e Convento;
Ore 12,30 Pranzo presso Ristorante-Osteria convenzionata (Menù: ricco antipasto di prodotti tipici locali, primo, frutta, bevande e caffè);
Ore 14,30 Spostamento del gruppo a Chieuti per breve tour culturale guidato;
Ore 14,45 Arrivo a Chieuti e visita del centro storico, Torre Medioevale e Chiesa di San Giorgio;
Ore 16,30 Termine visita di Chieuti e spostamento del gruppo a Marina di Chieuti;
Ore 17,00 Arrivo a Marina di Chieuti per sosta bagno, relax e passeggiata in spiaggia;
Ore 18,30 Raduno del gruppo e partenza per il ritorno a Manfredonia (A14/E55 e SS89 – 104 km – 1 h 11 min. circa);
Ore 20,00 circa Arrivo a Manfredonia e termine itinerario in Piazz.le Ferri a Manfredonia (zona adiacente spiaggia Castello).

QUOTA DI PARTECIPAZIONE:
€ 25,00 AL SOCIO – € 30,00 AL NON SOCIO
La quota comprende: Accompagnamento, Pranzo completo presso Ristorante convenzionato, Guida turistica abilitata.

E’ INDISPENSABILE COMUNICARE LA PROPRIA PARTECIPAZIONE ALL’EVENTO ENTRO E NON OLTRE LE ORE 19:00 DI VENERDI 10 LUGLIO 2015 CONTATTANDOCI AI NOSTRI RECAPITI TELEFONICI:
Sede Associativa DAUNIA TUR: 0884/660558
Presidente Raffaele Frattarolo: 340/1052608
Vice Presidente, Tesoriere:Giuseppe Frattarolo: 348/8137728
Segretario Amministrativo: Michele Sacco: 327/2161648

N.B.: L’itinerario si svolgerà previo raggiungimento del numero minimo di 15 partecipanti. Esso potrà subire variazioni o rinvii di data in caso di condizioni meteo avverse tali da non consentire il regolare svolgimento.

Articoli correlati:

I commenti sono chiusi