Itinerario “In cammino sulle tracce dei pellegrini diretti alla Sacra Grotta”

Condividi

Prende il suggestivo titolo de “In cammino sulle tracce dei pellegrini diretti alla Sacra Grotta” ed è la nuova iniziativa del Club di Territorio di Manfredonia del Touring Club Italiano con l’ausilio delle Guide turistiche abilitate dell’Associazione Daunia TuR A.P.S. – guidato dal nuovo Console Michele De Meo, che lo scorso venerdì ha raccolto ufficialmente il testimone dallo storico ambasciatore Touring Vincenzo D’Onofrio – in programma Domenica 27 Novembre 2016.san-leonado-sipontoLa visita si ispira alla scoperta degli affascinanti  luoghi degli antichi cammini che i pellegrini compivano a tappe, prima della purificazione nella Sacra Grotta dell’Arcangelo Michele a Monte Sant’Angelo. L’Abbazia di San Leonardo in Lama Volara, appena riaperta, è stata fondata nel XII secolo, in stile romanico pugliese con influssi bizantini, si compone di una Chiesa dell’XI secolo, dei resti abbaziali e dell’ospedale che per secoli ha accolto i pellegrini che vi sostavano percorrendo la via Sacra Longobardorum verso il Santuario di San Michele Arcangelo.15055831_1373718125972242_7488817108126798503_n-1La visita continua presso l’area archeologica di Capparelli, complesso cimiteriale che costituisce un vero e proprio suburbio, nella parte sud-occidentale della città tardo-antica e altomedievale di Siponto, dove si potrà ammirare la mostra artistica e sociale “Casa Futura Pietra” a cura di Giusy Caroppo, da un progetto condiviso con Tommaso Martimucci.

La buona pratica del “Museo temporaneo diffuso” di Intramoenia Extra Art, in questa edizione, ha la Pietra come elemento di congiunzione simbolica e presenta artisti impegnati in pratiche ambientali, sociali e multimediali: Andrea Aquilanti, Archivio Italiano dei Paesaggi Sonori/Francesco Giannico, Daniela Corbascio, Igor Imhoff, Jason Middlebrook, Anne e Patrick Poirier, Agnese Purgatorio, Francesco Schiavulli.

A Siponto, per esempio, arriveranno anche le conferenze di “Respons(ability) Food Care”, sul cambiamento delle città e la nascita di “best practice” sul territorio. La mostra sarà visitabile fino all’8 gennaio 2017 (tutti i giovedì, venerdì, sabato e domenica).

Infine, la Basilica di Siponto e il Parco Archeologico. L’elemento caratterizzante del sito è l’installazione  artistica del giovane Edoardo Tresoldi: una struttura in rete metallica leggera e trasparente che ridisegna i volumi originari dell’antica basilica, costruita in soli 3 mesi a ridosso della chiesa medioevale esistente.  Un opera permanente alta 14 metri che rende unico l’intervento e definisce un nuovo landmark nel paesaggio pugliese; un originale connubio tra archeologia e arte contemporanea che restituisce la terza dimensione ad architetture ormai scomparse, integrandosi e fondendosi con l’ambiente circostante, a fini conservativi e divulgativi.15129694_1270736882998267_6819103188826753559_o

La Chiesa di Santa Maria Maggiore di Siponto è un singolare edificio dalle forme anomale: pianta quadrata, due “chiese” indipendenti di cui una interrata come una cripta, due absidi a vista poste sulle pareti sud ed est, un portale monumentale rivolto ad ovest verso la strada che entra in Manfredonia.

sulle-tracce-dei-pellegrini-diretti-alla-sacra-grotta-web

SCARICA IL VOLANTINO PER CONOSCERE INFORMAZIONI DETTAGLIATE

Per info e prenotazioni:

manfredonia@volontaritouring.it oppure 3488137728 (Giuseppe Frattarolo – Guida/Accompagnatore turistico abilitato Regione Puglia)

LOGO-DAUNIATUR-1024x1024.jpg

12108135_10203558357238654_5199338936882597233_n

Articoli correlati:

I commenti sono chiusi