XII edizione del Corto e Cultura Film Festival: presente anche il corto “Le isole delle acque verdi”

Condividi

Venerdì 26 Luglio 2019 dalle ore 21,30, presso la suggestiva location della Lega Navale, in viale Miramare, a Manfredonia, ci sarà la proiezione dei corti finalisti, tra cui “Le isole delle acque verdi”di cui l’Associazione Daunia TuR si è occupata della produzione esecutiva.

enerdì 26 dalle ore 21,30, presso la suggestiva location della Lega Navale, in viale Miramare, a Manfredonia, ci sarà la proiezione dei corti finalisti, tra cui “Le isole delle acque verdi”di cui l'Associazione Daunia TuR si è occupata della produzione esecutiva.

La dodicesima edizione del “Corto e cultura film festival nelle mura di Manfredonia”, concorso internazionale per cortometraggi e sceneggiature è un traguardo prestigioso che va ascritto a merito dell’Associazione “Angeli” che con pazienza e competenza ha costruito un evento che ha superato i confini nazionali e attrarre l’attenzione di cineasti di Russia, Spagna, Germania e persino Stati Uniti e Australia. <Un record che ci gratifica e ci impegna ulteriormente ad elevare i toni di una manifestazione che si segnala per la sua originalità e competenza> afferma tutto d’un fiato Anna Rita Caracciolo, dinamica direttrice artistica del festival essa stessa attrice e regista.
Suggestivo scenario del festival, la sede della Lega navale di viale Miramare affacciata sulla spiaggia di Manfredonia: sarà qui che per tre giorni, dal 24 al 27, sfileranno le opere in concorso ma anche gli autori. <E’ l’occasione per una sorta di rentré della grande famiglia del cinema> annota Anna Rita Caracciolo. <Una famiglia – rileva – cresciuta in numero e qualità il che ci inorgoglisce e ci impegna a dare sempre meglio. Un contributo alla conoscenza e valorizzazione del nostro territorio attraverso il cinema, l’arte, la cultura>.
Una impresa indubbiamente ardua considerato che Manfredonia ha appena un cinema che funzione d’inverno, mentre da due anni è cessato anche l’appuntamento estivo con il cinema all’aperto allestito in una piazza di periferia. Ciononostante la cultura del cinema è ben presente con i due registi di punta Stefano Simone e Gigi Giuffrida (presenti con due loro lavori) supportata da una folta e attiva presenza di compagnie teatrali che esprimono performance di alta qualità in termini di attori, registi e tecnici.
Nel corso delle tre serate sono annunciate le presenze del regista Giambattista Assanti autore di film del grande schermo, il regista Vincenzo Totaro, il già menzionati Stefano Simone che presenta l’inedito <Cattive storie di provincia> e Gigi Giuffrida con il docufilm <Le isole delle acque verdi> che apre una finestra inedita sulle isole Tremiti quanto erano utilizzate dal fascismo come confino. Madrina del festival sarà l’attrice Rosa Fariello, risultata terza nel concorso Miss Globe International di Tirana.
Fra le particolarità di questa edizione di Corto e cultura festival, il coinvolgimento dei giovani inseriti nella giuria per il concorso cortometraggi e in quello delle sceneggiature.

Articoli correlati:

I commenti sono chiusi