Itinerario culturale “Archeoscoprendo” Vieste Martedì 13 Agosto 2019

Condividi

L’Associazione Daunia TuR nella programmazione delle attività estive rivolte ai propri associati e simpatizzanti, ha previsto per il giorno Martedì 13 Agosto 2019, un itinerario giornaliero di visita guidata nell’area di interesse paesaggistico, archeologico e culturale di Vieste, comune più orientale del Gargano e perla turistica della Puglia.

il Comune di Vieste, la Soprintendenza Archeologia, Belle Arti e Paesaggio per le province Bat e Foggia, il Ministero dei Beni Culturali e la Marina Militare, e da quest’anno anche il Ministero dell’Istruzione, l’Università di Foggia e l’istituto di Istruzione Secondaria Superiore “Fazzini-Giuliani”, sono i veri protagonisti del rilancio culturale della città garganica. I beni culturali del comune di Vieste sono stati organizzati per la loro fruizione attraverso la costituzione del Polo Culturale, che comprendono il Parco Archeologico di Santa Maria di Merino, il Museo Civico Archeologico “Michele Petrone”, il Castello Fortezza Marina Militare, il Faro Isola Sant’Eufemia – Marina Militare. Beni complessi per la loro natura giuridica.

L’Associazione Daunia TuR, in sinergia con il territorio e forte della propria esperienza nell’organizzazione di visite guidate e itinerari turistici, propone per i propri soci e simpatizzanti un viaggio di scoperta culturale per promuovere, valorizzare e fruire dei percorsi di visita proposti dal Polo Culturale.

PROGRAMMA DELLA GIORNATA:

Ore 8,00: Raduno dei partecipanti in via Barletta, 43 nei pressi del forno/bar “Bakery San Giuseppe”;

Ore 8,30: Partenza in car pooling (condivisione dei propri mezzi tra i partecipanti);

Ore 9,30 circa: Arrivo a Vieste e parcheggio auto nei pressi di Piazza Manzoni.

Ore 10,00 circa: Arrivo al Castello Svevo Angioino Aragonese con ingresso e visita interna. Sorto su di un nucleo originario attribuito all’epoca sveva (1240) e ampiamente utilizzato nella successiva età angioina, l’attuale castello (a pianta triangolare, dotato di bastioni pentagonali agli spigoli est, ovest e nord) fu edificato nel 1537 dagli Spagnoli e restaurato e rafforzato nel 1559 ad opera di don Parafan de Alcalà. Della fortezza, costruita in tufo locale e pietra di calcare, è impossibile, ai nostri giorni, riconoscere le primitive strutture federiciane, dopo il massiccio intervento spagnolo, il restauro successivo al 1646, la costruzione di altri ambienti (è datata 1677 la cappella interna) che ne hanno profondamente mutato l’assetto originario, e la disattivazione nel 1840. Attualmente la struttura è sede di un distaccamento della Marina Militare e di un osservatorio dell’Aeronautica per le previsioni del tempo;

Ore 11,00: Temine visita e spostamento del gruppo a piedi per raggiungere il Museo Civico archeologico “Michele Petrone” che si sviluppa all’interno dell’ex convento dei Cappuccini “Beata Vergine degli Angeli”, nei pressi della chiesa del SS. Sacramento;

Ore 11,10 circa: Arrivo al Museo Civico archeologico “Michele Petrone” ingresso e visita delle sale espositive della ricca raccolta archeologica del medico M.Petrone, delle sale riservate alle miniere preistoriche di selce del territorio di Vieste, tra cui la miniera della Defensola: la miniera di selce più antica d’Europa, all’esposizione del ricco corredo della “Tomba dell’élite”, rinvenuta nel 2006 al di sotto del cortile del Palazzo Comunale di Vieste e numerosi altri reperti provenienti da vari corredi funerari di età romana.

L’esposizione dei reperti, insieme all’apparato informativo ricco di elementi multimediali crea un affascinante percorso storico e archeologico della storia del territorio di Vieste dalla preistoria alla tarda età romana, passando dal culto di Venere Sosandra alle fattorie di Merino, alla Necropoli la Salata;

Ore 12,30 circa: Termine visita e spostamento in auto per raggiungere la spiaggia libera del Lungomare Europa per sosta bagno, relax e pranzo libero;

Ore 16,00: Raduno dei partecipanti presso il parcheggio grande del Lungomare Europa e spostamento del gruppo presso il Santuario Santa Maria di Merino (Km 7,8 da Vieste in direzione Peschici);

Ore 16,30: Inizio visita guidata del Parco Archeologico di Santa Maria di Merino che comprende l’area archeologica degli ipogei e della necropoli paleocristiana della “Salata“. Il Parco è costituito da oltre 300 tombe scavate interamente nella roccia, in grotte naturali. La necropoli del Gargano è un’importantissima testimonianza degli insediamenti nella zona ai tempi dell’antica Roma.

Ore 18,30: Termine visita e ritorno in car pooling a Manfredonia;

Ore 20,00: Arrivo a Manfredonia e termine itinerario.

ABBIGLIAMENTO CONSIGLIATO:

E’ preferibile munirsi di abbigliamento comodo con costume da bagno, scarpe comode, cappello, bottiglia d’acqua, fotocamera e binocolo.

QUOTA DI PARTECIPAZIONE:

€ 10,00 AL SOCIO

€ 15,00 AL NON SOCIO

La quota comprende: Guida e Accompagnatore turistico abilitato, ingressi ai luoghi di visita;

La quota non comprende: pranzo, trasporto in modalità car pooling, (condivisione dei propri mezzi), parcheggi.

Per prenotarsi è necessario contattare (ENTRO E NON OLTRE DOMENICA 11 AGOSTO 2019 ORE 12,00).

Via San Lorenzo, 112

71043 Manfredonia (FG)

C.F. 92041330710 P.IVA 04061060713 – REA N. FG – 310379

Telefono: 0884.66.05.58

E-mail: info@dauniatur.it E-mail segreteria: dauniatur@gmail.com

GIUSEPPE Cell. 348/8137728

RAFFAELE Cell. 340/1052608

Articoli correlati:

I commenti sono chiusi