Itinerario culturale gastronomico “Basilicata da vedere e da gustare” Domenica 20 Oktober 2019

Aktie,it
Venosa

Il nord della Basilicata è terra di altopiani e vallate, un continuo alternarsi di ampie distese prative, aree coltivate e zone di fitta vegetazione. Terra del maestro Orazio, tra i più importanti poeti dell’età antica, questa parte di Basilicata è spesso ignorata dai grandi flussi turistici, nonostante sia terra di sorprese e straordinarie suggestioni, essenza di una regione che riesce a riassumere gran parte della sua bellezza in due centri ricchi di storia e fascino, Melfi, Venosa.

DieVerband Daunia TuR propone per i propri associati e simpatizzanti, Sonntag 20 Oktober 2019, anlässlich 60^ Sagra della Varola a Melfi (la castagna conosciuta come Il Marroncino del Vulture, dal sapore delizioso, bereitet sich auf den Erhalt der I.G.P.,,it,für seine hervorragende Qualität und unverwechselbar,,it,Eine wirklich eindrucksvolle Route, die die Besucher dazu bringt, verschiedene Aktivitäten im Kontakt mit der Kunst durchzuführen,,it,mit unberührter Natur und der lokalen Gastronomie und Weintradition,,it,lehrreich,,en,MurgiaSlowTravel,,it,Der Verein #DauniaTuR hat sich für das Firmennetzwerk organisiert,,it,Murgia Langsame Reise,,en,eine pädagogische Tour von,,co,Tage in den Gemeinden von Bovino,,it,Deliceto und Orsara di Puglia, um mehr über die Vorzüglichkeit des Monti Dauni zu erfahren,,it,Besuche von Unternehmen und kulturellen Orten,,it,Ein herzliches Dankeschön an den Bürgermeister Vincenzo Nunno und den für Kultur zuständigen Stadtrat Luana Grasso von der Gemeinde Bovino,,it,an den Bürgermeister Pasquale Bizzarro und an die Tourismusrätin Adriana Natale der Gemeinde Deliceto,,it. per la sua ottima qualità e inconfondibilità), un itinerario davvero suggestivo che porterà i visitatori a svolgere diverse attività a contatto con l’arte, con la natura incontaminata e con la tradizione enogastronomica locale. La mattinata sarà dedicata all’arte ed alla cultura con la visita di Venosa, antica colonia latina nota per essere la città che ha dato i natali al sommo poeta latino Quinto Orazio Flacco. Di notevole importanza è l’area archeologica della SS. Trinità composta di tre edifici: un edificio trilobato con al centro una vasca battesimale, la “chiesa vecchia” eretta dai Benedettini sui resti di una chiesa di VI secolo d. C. e la cosiddetta “Incompiuta”, eretta nel XII secolo e mai terminata. Le navatelle laterali della chiesa ospitano le tombe degli Altavilla: i fratelli Roberto il Guiscardo, Umfredo, Drogone, Guglielmo e quella di  Aberada da Buonalbergo, moglie del Guiscardo. Nei dintorni quartieri residenziali e termali di epoca romana. Nel castello del Duca Pirro del Balzo Orsini (1470) è ospitato il Museo Archeologico Nazionale di Venosa e la mostra preistorica. Il pomeriggio si prosegue con Melfi, importante abitato del Vulture che sorge a mt. 530 in provincia di Potenza. Domina l’abitato l’imponente castello edificato dai Normanni, ricostruito da Federico II, dotato di nuove torri da Carlo I d’Angiò, infine rimaneggiato dai Caracciolo e dai Doria.  Qui l’Imperatore Federico II proclamò nel 1231  le famose “Costituzioni Melfitane”.  Visitando le sale del museo archeologico alloggiato all’interno si può ricostruire la storia di tutto il territorio a partire dall’età protoclassica.

Dopo l’arte e la storia daremo sfogo alla gastronomia, le strade del centro storico e Piazza Umberto I di Melfi si trasformano in un grande bosco, con stand dalla forma di tipici rifugi montani, dove vengono esposti tantissimi alimenti realizzati con le castagne: il castagnaccio, i dolci e il gelato di marroni, la birra di Castagne, la pasta ottenuta dalla farina di castagne e la carne condita con crema di marroni e perfino la pizza al marroncino. Tutto innaffiato dal vigoroso Aglianico del Vulture, il vino rosso doc della zona.

Melfi

Programm des Tages:

Stunden 7,45: Raduno dei partecipanti presso Piazzale Ferri a Manfredonia (zona antistante la spiaggia Castello ed il Faro del Molo di Levante);

Stunden 8,00: Partenza in bus accessoriato gran turismo per raggiungere la città di Venosa ed incontrare la guida abilitata locale (1 h 31 min circa, 125 km, tramite SS655 e SS89)

Stunden 9,30 über: Arrivo a Venosa e visita del parco archeologico, il centro storico e le chiese;

Stunden 12,00 über: Termine attività e spostamento in bus accessoriato gran turismo per raggiungere Melfi (32 min. über, 21,1 km, tramite SP168;

Stunden 12,30 über: Arrivo a Melfi e visita al castello normanno-svevo di Melfi, sede del Museo Archeologico Nazionale del Melfese ed alla Cattedrale normanna;

Stunden 15,00 über: Termine visita e spostamento del gruppo centro storico e Piazza Umberto I per pranzo libero e visita degli stand della tipica sagra;

Stunden 18,30: Termine attività, raduno del gruppo e partenza in bus accessoriato gran turismo per raggiungere Manfredonia (1 h 20 min circa, 109 km, tramite SS89 e SS655);

Stunden 20,00 über: Arrivo presso Piazzale Ferri, saluti e termine itinerario.

DRESS CODE:

E’ preferibile munirsi di abbigliamento consono alla stagione in corso, scarpe comode o sportive, abbigliamento a strati.

FEE:

€ 28,00 DIE PARTNER

€ 33,00 AL Non-member (compresa la Tessera Fan 2019)

Die Gebühr beinhaltet: Fremdenführer, audioguide “Daily” Cicerent, biglietto cumulativo per ingressi ai luoghi di interesse di Venosa e Melfi con visita guidata, bus accessoriato gran turismo, accompagnamento dello staff dell’Associazione Daunia TuR;

Die Gebühr beinhaltet nicht: pranzo e tutto ciò che non prevede “la quota comprende”.

NB: L’itinerario si svolgerà previo raggiungimento del numero minimo di 30 partecipanti paganti. Esso potrà subire variazioni o rinvii di data in caso di condizioni meteo avverse tali da non consentire il regolare svolgimento.                                              

Zum Buchen bitte an (SPÄTESTENS DONNERSTAG ' 17 Oktober 2019 STUNDEN 12,00).

Ihre San Lorenzo, 112

71043 Manfredonia (FG)

C.F. 92041330710 P.IVA 04061060713 – REA N. FG – 310379

Telefon: 0884.66.05.58

E-Mail: info@dauniatur.it Segreteria E-Mail: dauniatur@gmail.com

GIUSEPPE Cell. 348/8137728

Raffaele Handy. 340/1052608

In Verbindung stehende Artikel:

Kommentare sind geschlossen.