Turismo, primo bilancio 2013: la Puglia tiene grazie al Gargano

Gargano

La Puglia sta puntando sui turisti stranieri ai quali può offrire non solo il mare, ma un’esperienza autentica nel campo della natura, cultura e gusto. Passata la fase di punta di ferragosto, un primo bilancio dell’estate conferma che la strategia è giusta. Collocandosi fra le destinazioni che, oltre al mare, offrono anche cultura ed eventi la Puglia, stando alle prime anticipazioni raccolte dal Sole 24 Ore, risulta al secondo posto tra le Regioni italiane dopo la Sicilia e insieme alla Sardegna, con un più 5%. “Merito dell’appeal che la Puglia esercita nei confronti dei turisti stranieri-osserva l’assessore al turismo, Silvia Godelli- si tratta di una tendenza che di anno in anno si fa più corposa e che ci ha permesso di compensare il calo della domanda interna, colpita dalla crisi nell’intero Paese. La Puglia complessivamente sta reggendo, e avanza per quanto concerne gli arrivi dall’estero, consentendo a tutti, compresi gli operatori, di attraversare questa fase difficile guardando ottimisticamente al futuro.”
E se la Puglia tiene, il merito maggiore va al Gargano che detiene il numero maggiore di posti letto. Fino a domenica 25 agosto in tutte le strutture ricettive del Promontorio c’è il tutto esaurito, e la tendenza per settembre è positiva.

Fonte: www.teleradioerre.it

 

 

 

 

I commenti sono chiusi