Sant’Agata e dintorni

Sant’Agata di Puglia sorge su un rilievo di circa 800 metri s.l.m., da cui si possono osservare il Tavoliere e le valli circostanti; il suo borgo, dominato dall’alto dal castello come nella tradizione dei borghi medievali, con le sue suggestive vie strette e ripide, segue l’orografia dei rilievi su cui…

Continua

La strada dei vini D.O.C. della Daunia

La coltivazione della vite, antichissima nel bacino del Mediterraneo, non poteva trovare ambiente migliore in tutto il Mezzogiorno ed in particolare in Puglia. Difatti i Fenici, che già conoscevano e praticavano la viticoltura nel 2000 a.C., colonizzarono la Regione introducendo nuove varietà e tecniche colturali, tanto che successivamente i Greci…

Continua

Cerignola e dintorni

Importante centro del Basso Tavoliere, Cerignola ha fatto dell’agricoltura il suo punto di forza soprattutto per grano, vino e olio ed è il fulcro di una fiorente attività commerciale e di trasformazione delle materie prime. 

Continua

Le bellezze nascoste di Foggia

Foggia è la città più grande della Capitanata e uno dei centri nevralgici dell’Italia Meridionale. Già abitata nel Neolitico, prima dell’arrivo dei Romani vi sorgeva Arpi (già Argos Hippium), città dauna che prosperava con il commercio e l’agricoltura.

Continua

I tesori del Tavoliere: Lucera e Troia

LUCERA Abitata già in epoca preistorica, importante colonia romana, dimora imperiale di Federico II di Svevia e roccaforte angioina nel Medioevo, Lucera conserva straordinarie testimonianze della sua storia millenaria.

Continua

Faeto e dintorni

Faeto Immerso nel verde dei boschi, il piccolo borgo rappresenta, con la vicina Celle di San Vito, un’oasi linguistica franco-provenzale, conseguenza della colonizzazione promossa da re Carlo I D’Angiò nella seconda metà XIII, cui si lega la sua origine: vi si stabilirono le famiglie dei soldati del suo esercito dopo…

Continua