“ArcheoArte” la nuova Daunia reinterpretata nelle esposizioni dell’artista Angela Quitadamo – Castello di Monte Sant’Angelo 17-29 Luglio 2022

“ArcheoArte” la nuova Daunia reinterpretata nelle esposizioni dell’artista Angela Quitadamo


L’Archeoclub d’Italia Sezione Siponto – Manfredonia – Monte Sant’Angelo è orgogliosa di presentare un’ampia rassegna di opere artistiche realizzate e curate della Presidente Angela Quitadamo che, da oltre 30 anni lavora ed opera nella manipolazione della materia per la realizzazione di opere artigianali riprendendo gli stilemi dei reperti della popolazione Daunia.

Vasellami in ceramica a disegni geometrici, sculture in pietra, realizzate con tecniche di lavorazione delle argille e dei colori “engobbi” proprio per il risalto dello stile geometrico di quei manufatti, le Stele Daunie riprodotte molto fedelmente in vari formati.
La sua passione nasce della grande attrazione che hanno suscitato in lei i numerosi ritrovamenti delle antiche ceramiche durante le campagne di scavo nei siti archeologici della Daunia, così tanto da ispirarla a riprodurle fedelmente, con tale maestria da consacrarla come grande artista della materia e riconoscerla come ultima depositaria di questa antica arte.
Al suo attivo ha collaborazioni museali con i 5 Reali Siti Italiani e le sue opere sono presenti in collezioni pubbliche e private esposte in Italia ed all’estero in paesi come Svizzera, Francia, Germania, Inghilterra (donazioni al British Museum di Londra), California ecc.
La Daunia Antica è stata da lei rappresentata in una Stele commemorativa donata a Betlemme, motivata dall’obiettivo di percorrere il sogno ambizioso di divulgare e valorizzare il territorio dauno.

In un’ottica di gemellaggio simbolico fra il Santuario della Madonna delle Armi e il Parco Archeologico “Le Basiliche” di Siponto, va letta la scelta dell’artista Quitadamo che attraverso l’Associazione AnimARSi, ha donato un’icona raffigurante la Vergine alla Fondazione S. Maria delle Armi per l’evento “Ars in Gratia”.
Collabora da anni con l’Associazione Daunia TuR A.P.S. di Manfredonia nella promozione di percorsi turistici e la valorizzazione di luoghi d’arte.
Ogni sua opera verrà esposta presso il Castello Normanno Svevo Angioino Aragonese di Monte Sant’Angelo DOMENICA 17 a VENERDI 29 LUGLIO dalle ore 09.30 alle ore 13.00 e dalle ore 14.30 alle ore 19.00.
L’Archeoclub d’Italia sez. Siponto – Manfredonia – Monte Sant’Angelo e l’Associazione Daunia TuR di Manfredonia vi aspettano numerosi per vivere l’emozione delle “nuove” opere d’arte realizzate dall’artista ed ascoltare le sue interpretazioni.

“𝕮𝖔𝖘𝖆 𝖗𝖊𝖘𝖙𝖆 𝖓𝖊𝖑𝖑𝖆 𝖙𝖊𝖗𝖗𝖆 𝖖𝖚𝖆𝖓𝖉𝖔 𝖎𝖑 𝖙𝖊𝖒𝖕𝖔 𝖍𝖆 𝖘𝖊𝖙𝖆𝖈𝖈𝖎𝖆𝖙𝖔 𝖑𝖆 𝖛𝖎𝖙𝖆? 𝕽𝖊𝖘𝖙𝖆𝖓𝖔 𝖎 𝖋𝖗𝖆𝖒𝖒𝖊𝖓𝖙𝖎, 𝖑𝖊 𝖒𝖆𝖈𝖊𝖗𝖎𝖊. 𝕾𝖊
𝖑’𝖆𝖓𝖙𝖎𝖈𝖔 𝖘𝖔𝖕𝖗𝖆𝖛𝖛𝖎𝖛𝖊 𝖆𝖙𝖙𝖗𝖆𝖛𝖊𝖗𝖘𝖔 𝖑𝖊 𝖗𝖔𝖛𝖎𝖓𝖊, 𝖈𝖍𝖊 𝖘𝖔𝖓𝖔 𝖑’𝖔𝖕𝖊𝖗𝖆 𝖉’𝖆𝖗𝖙𝖊 𝖉𝖊𝖑𝖑𝖆 𝖓𝖆𝖙𝖚𝖗𝖆, 𝖊 𝖆𝖙𝖙𝖗𝖆𝖛𝖊𝖗𝖘𝖔 𝖎 𝖗𝖊𝖕𝖊𝖗𝖙𝖎,
𝖑’𝖆𝖗𝖈𝖍𝖊𝖔𝖑𝖔𝖌𝖎𝖆 𝖋𝖔𝖗𝖘𝖊 𝖊̀𝖎𝖑 𝖒𝖔𝖒𝖊𝖓𝖙𝖔 𝖘𝖚𝖕𝖗𝖊𝖒𝖔, 𝖎𝖑 𝖐𝖆𝖎𝖗𝖔𝖘, 𝖉𝖊𝖑𝖑’𝖎𝖒𝖒𝖔𝖗𝖙𝖆𝖑𝖎𝖙𝖆.̀”

Condividi su:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

ArabicChinese (Simplified)DutchEnglishFrenchGermanItalianJapanesePortugueseSpanish